6th Biennial of Fine Art & Documentar Photography exhibition

Ho il piacere di annunciare la mia partecipazione alla 6th Biennial of Fine Art & Documentar Photography exhibition FotoNostrum Gallery, Carrer de la Diputació 48, Barcellona, Spain come vincitrice di due Menzioni d’Onore al 16th Julia Margaret Cameron Awards nelle due sezioni professionali

Women seen by women

con il progetto ‘Coating’

Cell Phone

con il progetto ‘Luminous eyes’

alcuni progetti

Odissea dell’abbandono

Orizzonti di mare e di terra, ardite metamorfosi; epifanie di nuovi mostri, da riconoscere e sconfiggere. l’Ulisse contemporaneo ancora ricerca, ancora è in cammino.

Odissea dell’Abbandono è narrazione di un universo metaforico, simbolicamente inusitato, sospeso, che individua uno straniamento a tratti banale eppure quotidiano, in grado di (con)fondere l’intera umanità. 

Coating

Frammenti, narrazioni silenti e cariche di pathos, si svelano nel forte contrasto illuministico che suggerisce sorta di trascendenza epifanica, in continuo divenire.

Leggi più »

Tempus Spiritus

Il ruolo di vita come ‘infinito apparato effimero’ ha generato nell’uomo la necessità di costruire architetture e simbologie atte a accogliere e trattenere ciò che passa, inafferrabilmente.

Leggi più »

Swing Kitchen

Il mio progetto fa parte di una mostra dedicata a ritratti di noti chef del panorama culinario bolognese. Ogni chef è stato interpretato liberamente da ciascun fotografo.

Leggi più »
Foto di Anna Rosati - Terre d'acqua

Terre d’acqua

In un continuo attraversamento di ponti pare che la terra, lungo il Po, non voglia mai staccarsi del tutto dalla riva, creando l’illusione di una indefinita sospensione.

Leggi più »

Mankind (other)

Mankind (other) La nostra umanità, trafitta; segni, presenze di un’altra qualità, nell’incedere quotidiano delle azioni in un Laboratorio di Anatomia Patologica. Nell’apparente sterilità e non-presenza,

Leggi più »

un approccio multidisciplinare

In qualità di docente ha ideato laboratori fotografici dedicati ad ambiti di particolare ‘fragilità’, soffermandosi sulla multidisciplinarietà; dalla realizzazione di portfolios a progetti di grafica, dalla storia dell’arte al legame tra filosofia, psicologia e fotografia.